shabby...

Lo stile shabby indica un mobile o un oggetto usato, recuperato e lasciato della tonalità legno oppure dipinto con tinte chiare, lasciando i segni del tempo passato...
predilige nelle sue ambientazioni tinte chiare... bianchi, crema...
ed è accogliente, vissuto, romantico...

lunedì 27 febbraio 2012

altri mobili in soggiorno...

Nell'angolo tra i due divani, sotto le finestre, metterei un bel tavolino tondo, in ferro battuto, in legno laccato, in legno naturale, su cui appoggerei una bella lampada e tanti piccoli oggettini soprattutto portafoto che raccontino qualcosa della famiglia che abita la casa...
 Invece la parete che deve accogliere la tv potrebbe accogliere un bel mobile capiente, il classico mobile da soggiorno, ma in un'ottica più "shabby"...
andrebbero bene anche librerie affiancate, o vetrinette, ma il televisore poi stonerebbe con la composizione...

p.s. il televisore può essere super-hitech... ;-)


Grazie a:
mobiliacolori
shab
cosydeco

venerdì 24 febbraio 2012

ed eccoci al soggiorno...

Appena varchiamo la soglia di casa ci ritroviamo in soggiorno...
alla nostra destra vedremo l'angolo divani, che deve sempre essere disposto "AD ACCOGLIERE", non mettete mai un divano con la schiena rivolta all'entrata perchè sarebbe come dire a un ospite: "non ho piacere a farti accomodare a casa mia, vattene!"
I divani posizionati "ad accogliere" invece offrono la seduta in vista di modo che sia quasi inevitabile andare a sedersi per chiacchierare insieme...
In questo caso i due divani sono posizionati a 90° tra loro, ed è il sistema migliore, per poter parlare guardandosi e non intralciandosi con le gambe...
il sistema "scompartimento del treno" coi divani uno di fronte all'altro va bene solo se il divano non serve se vogliamo utilizzare le sedute anche per guardare il televisore...

Ecco il nostro soggiorno
 
grazie a:
mobiliacolori
shab 
divano Ikea Ektorp

mercoledì 22 febbraio 2012

non solo lavagnette...

in cucina...
sulle pareti vuote, che possono essere anche molto ampie,
possiamo mettere bellissimi oggettini...
quadretti, scritte, di tutto un pò ma che abbia come tema la cucina...
bacheche, calendari, cuoricini...

 quadretti, insegne...

tutto ciò che sia utile, originale e rigorosamente a tema con la casa...

Grazie a:
per le foto degli oggetti del primo quadretto shab,
per le foto degli oggetti del secondo quadretto cosydeco

lunedì 20 febbraio 2012

vetrinette & Co. per la cucina...

Nelle cucine "d'altri tempi" non potevano mancare vetrinette, madie, cassepanche... per riporre le stoviglie, le tovaglie...
ci sono svariati modelli di vetrinette "antichizzate" sul mercato, anche se le più belle e ricche di fascino sono quelle della nonna...
saper scegliere il mobile antico giusto non è facile e spesso ha bisogno di un restauro, tantissimi artigiani si occupano a  meraviglia dei nostri mobili più cari e non solo, se cercate qualche pezzo particolare prendetevi un giorno libero e fate il giro dai piccoli restauratori della vostra zona, hanno di tutto... e solitamente in vendita... certo i prezzi a volte sono più alti ma ne vale la pena... ;-)
In commercio invece ci sono tanti mobili di sicuro effetto anche se nuovi...



Le vetrinette possono essere personalizzate, ad esempio nella mia ci sono tantissimi piccoli oggettini che sono dei ricordi cari, ci sono una teiera, una zuppiera e la zuccheriera di mia nonna paterna,  dei piccoli dipinti di mio nonno materno, delle foto della mia famiglia, dei piatti particolari... e nei ripiani più bassi la biancheria da cucina ben ripiegata... e a vista...

personalizzare la casa vuol dire metterci un pò di noi, va bene ispirarsi alle riviste, ai negozi, ma poi ci vuole il nostro tocco... magico direi...


Grazie a:
www.shab.it per gli accessori
http://www.mobiliacolori.it/ per i mobili

giovedì 16 febbraio 2012

sempre cucina...

curiosando sul sito www.shab.it ho trovato delle originalissime lavagnette magnetiche che starebbero benissimo nella cucina che stiamo creando:

i magneti e le lavagnette sono un accessorio piccolo ma originale che è bello avere,
a volte ci si scrive solo il buongiorno,
altre volte la lista della spesa...
ma assolutamente non deve mancare!!!!

E' anche un regalino insolito da fare a qualche amica per la sua casetta!!!

p.s. fatevi un giro sul sito www.shab.it hanno tantissimi complementi per la casa originali e molto belli!!!!

martedì 14 febbraio 2012

progetto in divenire - cucina

La cucina, 
il cuore della casa...
deve essere funzionale e "romantica" per seguire il tema, 
il lavello è stato posizionato sotto la finestra, si dovrà avere l'accuratezza di sostituire l'infisso con uno che abbia una piccola alzata fissa, circa  20 centimetri, prima dell'infisso apribile in modo da poter aprire la finestra nonostante il rubinetto.
Nella parete lunga di destra collochiamo invece i vari elementi, frigorifero separato in una linea "retrò", alcune basi conteniori e forno con piano cottura in una cucina combinata separata... molto bella, funzionale e pratica.
Abbiamo la cucina aperta sulla zona pranzo ma sottolineata da una mensola, spessa circa 4 cm. e profonda circa 50, che collega le due porzioni di muro da 60 cm. di profondità che sono rimaste dopo l'ampliamento dell'apertura, sotto la quale abbiamo inserito dei faretti per rendere marcata la divisione ideale tra i due ambienti, ma senza avere nessun muro a separarle nettamente.


dopo aver scelto la tipologia dell'arredo possiamo stabilire dove predisporre attacchi di acqua, luce, gas.
La pavimentazione sarà di cotto toscano di una tonalità chiara e disposto diagonalmente,
oggi si predilige il posizionamento perpendicolare ai lati della stanza, ma è un accorgimento che io preferisco su arredi moderni e lineari, su arredi in stile shabby, invece, il posizionamento diagonale secondo me è ottimale.
Da quando decidiamo la finitura della cucina, nel frattempo che i lavori avanzano possiamo cercare gli accessori...


Io tengo molto a sottolineare che dovrete essere precisi e accurati, 
per gli oggetti e i mobili (che in queste foto sono di mobiliacolori e cosydeco)
potete cercare nei mercatini (come questi), nei negozietti, on-line, dovunque potete trovare qualcosa che faccia al caso vostro...
dovrete solo focalizzare il Vostro punto d'arrivo!!!
Buon lavoro!!!

sabato 11 febbraio 2012

san valentino si avvicina...


Curiosando sul web, qualche giorno fa,
ho trovato mama shabby,
è un sito molto delicato che mi ha subito conquistata...
la simpatia  e gentilezza di Erica, insieme a tutte le meravigliose cose che vende nel suo negozio hanno ispirato questo post...
visto che San Valentino si avvicina... ecco cosa ho scovato per Voi da "mama shabby",
tanti piccoli e grandi  "cuoricini"...
utili, simpatici  come piacciono a me...
(se cliccate sulla foto si ingrandisce!)


avete già pensato a qualche decorazione romantica anche per la Vostra casetta?
O a qualche torta a forma di cuoricino da creare con le Vostre manine?
Io ho comprato degli stampini a cuoricino per fare delle tortine...
ho ancora qualche giorno di tempo per pensare cosa fare e come decorare le tortine che farò...


Ma tornando a "mama shabby"
l'arredo e l'oggettistica shabby che si trovano sul sito sono molto interessanti... piccoli elementi che rendono la casa molto piacevole, semplice e accogliente... fateci un giro, sono sicura che vi piacerà...!!!




venerdì 10 febbraio 2012

progetto in divenire-zona pranzo...

Bene bene,
dopo aver effettuato un progetto di base, dobbiamo valutare come vorremmo arredare la casa...
voi vi chiederete come mai? di solito l'arredo viene per ultimo, invece No!
Se vogliamo studiare bene casa nostra, in ogni dettaglio, dobbiamo assolutamente andare di pari passo tra progettazione e arredo, perchè solo in questo modo avremo le luci posizionate nel posto giusto,
le finiture che più si adattano...
il tema principale lo abbiamo stabilito a priori con lo stile shabby, a quel punto tutto deve essere valutato in base a quello.
La pavimentazione sarà di parquet in tutta la casa escluso cucina e bagno...
e il colore della casa sarà tutto incentrato sui colori del beige-avorio e crema.

adesso valutiamo la zona pranzo...

Dopo aver deciso che cosa vogliamo mettere e dove, possiamo pensare a come disporre la parte impiantistica,
in questo caso, il calorifero sotto la finestra deve essere spostato, e l'illuminazione deve essere prevista a parete, quindi si deve valutare dove passeranno le crene, dove preferiremo avere gli interruttori e come dovranno accendere le luci, tutte insieme, separate...
Bene,
il lavoro che voi vedete qui sembra fatto molto velocemente... invece dietro c'è voluto tempo e pazienza...
però il risultato a me sembra ottimale, forse il progetto definitivo si scosterà ancora dall'originale, anche se questo è un progetto virtuale, ma io suggerisco sempre di studiare tutto prima, in modo da evitare di dover poi "aggiustare" cose che a priori invece avrebbero trovato una collocazione perfetta, studiata e di sicura soddisfazione!!!
A presto col resto della casa!


Per le foto degli oggetti inseriti nel progetto,
Grazie a:
arredi mobiliacolori
accessori cosydeco

giovedì 9 febbraio 2012

progetto in divenire...

eccoci qui...
da oggi affronteremo insieme, "virtualmente",
la progettazione di un appartamento in stile shabby chic, (per informazioni guardate qui) uno stile che adoro...
tutto incentrato su arredi in legno laccati chiari, pareti con colori tenui nelle nuaces del crema, bianco, panna, beige... con tendaggi a righine, fiorellini, pois...ceramiche, accessori molto particolari, fiori, luce, un'arredo accogliente, luminoso...


Da cosa cominciamo?
Ma dove se non da uno stato di fatto... eccolo qui:

per prima cosa valutiamo l'immobile, al momento immaginiamolo proprio fatiscente... si deve rifare tutto,
immaginate muri scrostati, finestre di legno vecchie, porte anni '60 di nessun pregio...
ci sono un soggiorno luminoso, quattro camere, una cucina piccola e molto "spigolosa" e un bagno piccolo, piccolo... il tutto in circa 100 mq.
La committenza vuole una cucina ampia, un bagno, due camere e un soggiorno d'ingresso aperto sull'entrata...

dopo varie analisi il risultato ottimale secondo le esigenze della committenza e le mie è:
abbiamo ottenuto due camere e un bagno nella zona notte, 
un'ampia cucina separata dalla zona pranzo e un bel soggiorno luminoso che entrando è la prima cosa che notiamo!
Dopodichè parte il progetto vero e proprio di ogni singolo vano e di ogni elemento di decoro, accessorio che andremo ad inserire...
non oggi però...
passate a trovarmi che dobbiamo continuare a creare insieme...
ah dimenticavo, da oggi ho anche il mio indirizzo mail: architetturaecasa@libero.it, contattatemi se avete qualche richiesta, qualche suggerimento...
 a presto!


martedì 7 febbraio 2012

cucina country

la casa country,
è fatta di :
COLORI CHIARI bianco, giallo, crema, ocra, azzurrino, verdino... rosa, tutti rigorosamente in "tema"...
LEGNO: di acero, castagno, noce, ciliegio,
ATMOSFERA: luci particolari, candele, appliques, lampade...
FIORI e QUADRETTI  con PIZZI: nelle stoffe, sulle ceramiche, nelle pareti, nei vasi...
STOVIGLIE  E CERAMICHE:"inglesi", tazzine, teierie, piattini...

lunedì 6 febbraio 2012

Dettagli di luce

La luce è architettura...
basta poco una lampada, una candela...
per creare un'atmosfera...
calda...
sognante...
romantica...



venerdì 3 febbraio 2012

auto-terapia... da "Il cavaliere che aveva un peso sul cuore" di Gabriel Marcia Grad"

per non essere schiacciati da un peso sul cuore...
questo è ciò che ho riassunto dopo aver letto il libro: "Il cavaliere che aveva un peso sul cuore" di Gabriel Marcia Grad" una storia fantastica e psicologica, anche se molto scorrevole, che narra le vicende di un cavaliere, cacciatore di draghi, che a seguito della separazione dalla moglie si sente oppresso da un peso sul cuore e più va avanti nella disperazione e nello sconforto più aumenta. A quel punto viene in suo soccorso una civetta dottore che attraverso un percorso particolare lo porta ad affrontare il suo Io e a capire dove lui ha sbagliato e come fare per liberarsi dal peso.

Le sue indicazioni e quelle degli altri protagonisti, tra cui Mago Merlino sono:
-Non sono le cose a turbare gli uomini ma i giudizi che gli uomini formulano sulle cose"

-Quello che pensi è ciò che provi? Questo pensiero è autentico o è frutto di contaminazione esterna? Perchè? Come faccio a saperlo? E' logico? Dov'è la prova? Come mi fa sentire quelloc he penso?

-Che effetti ha questo pensiero sulla mia vita? Mi fa ottenere quello che voglio? Mi fa vivere meglio? (Queste domande sono riferite al fatto che lui si arrabbia con la moglie e pensa pensa pensa solo agli errori di lei e mentre fa ciò il peso aumenta, allora nel libro lo si aiuta a guardare dentro le sue parole, i suoi pensieri per fargli capire che continuare a pensare in quel modo non lo aiuta anzi lo sta logorando)

-Cos'altro potrei pensare che mi aiuti di più? (focalizzare la situazione da diversi punti di vista)


INDICAZONI TERAPEUTICHE ;-)
-Non misurare me stesso e gli altri, io sono una persona in gamba per quello che sono non per quello che faccio.
-Chiunque commette errori.
-I problemi , gli errori, i fallimenti sono i nostri maestri.
- La maggior parte delle persone sarà meno severa con me di quello che lo sarò io.
-"Che io possa avere la serenità per accettare le cose che non posso cambiare, il coraggio di cambiare ciò che posso e la saggezza per capirne la differenza"
-Vivi un giorno alla volta, apprezza il momento presente e accetta le difficoltà come pietre sul sentiero che porta alla serenità.

giovedì 2 febbraio 2012

una merenda speciale...

per il mio nanogrande...
ogni tanto bisogna coccolarlo piccolo scolaretto...
pancake alle uvette e centrifuga di frutta mista..



ingredienti:
160 gr. farina
3 cucchiai di burro
1 uovo
2 cucchiai di zucchero
1 bicchiere di latte
mezza bustina di lievito per dolci
1 manciata o 2 di uvetta sultanina

impastare tutti gli ingredienti con la frusta e lasciar riposare il composto un mezz'oretta, dopodichè scaldare una padellina antiaderente e versarvi il composto, lasciar dorare da entrambe i lati, servire calde e cospargere di zucchero a velo o nutella.

per la centrifuga di frutta:
frutta di stagione a volontà!!!