shabby...

Lo stile shabby indica un mobile o un oggetto usato, recuperato e lasciato della tonalità legno oppure dipinto con tinte chiare, lasciando i segni del tempo passato...
predilige nelle sue ambientazioni tinte chiare... bianchi, crema...
ed è accogliente, vissuto, romantico...

martedì 31 gennaio 2012

la neve

eccola...
ti affacci alla finestra e vedi quei leggeri fiocchi bianchi,
milioni di fiocchi che rendono tutto bello,
tutto ovattato,
pulito,
magico...
e ti fermi alla finestra a guardar fuori, e scopri che non c'è nessun'altro posto al mondo dove vorresti essere se non...
qui...
al calduccio a casetta per un pomeriggio che vede tutta la famiglia riunita...
forse domani penserò al lavoro lasciato indietro,
ai disagi per uscir di casa,
alla scuola chiusa,
ai marciapiedi ghiacciati e scivolosi,
ma adesso c'è lei...
quella coltre bianca che spazza via il grigio della città,
che copre lo sporco, il degrado,
che riesce a far sembrare bella persino la fioriera di tristissimo cemento che vorrebbe abbellire uno spazio urbano vuoto e insignificante...

la calma e la quiete di una nevicata a volte vanno davvero assaporate...
perchè momenti così in città ce ne sono pochi... pochi davvero...

lunedì 30 gennaio 2012

Torta proprio mia

Diciamo che questo blog rispecchia più la parte della mamma che dell'architetto...
comunque ieri volevo fare una torta per la colazione del mio nanogrande, allora ho preso una tazza da cioccolata, diciamo di 200 cc di capacità e ho fatto così:
(p.s. non ho preso la ricetta da nessuna parte l'ho creata ;-) )
ho sbattuto 2 uova intere,
poi nell'ordine ho aggiunto:
1 tazza di zucchero,
1 vasetto di jogurt magro,
mezzo vasetto di olio di oliva,
1 tazza e mezza di farina 00,
1 tazza di fecola di patate,
1 bustina di lievito per dolci.

Ho versato l'impasto in una tortiera quadrata di circa 24 cm. di lato e ho cotto a 180° per circa 25 minuti,
è venuta una torta delicatissima, morbidissima e molto buona!!!



martedì 24 gennaio 2012

una giornata di ordinaria archimamma...

dalle 6e20 che suona la sveglia la giornata prende un ritmo interessante e sfiancante...
beh diciamo che dalle 6e20 alle 7e10 c'è una specie di sistema militaresco che viene attuato-sveglia-colazione-vestizione nani... dopodichè se si esce il lunedi è un delirio tra zainetto dell'asilo con asciugamano, bavaglino, fazzoletti, varie ed eventuali... e borsina con scarpe da ginnastica per il grande-pianola-borsina per catechismo-cartella... ma oggi ad esempio è martedì quindi gli accessori sono limitati, salvo avere un nano (il piccolo) a casa...
quindi alle 7e10 che il grande esce mi metto al lavoro come architetto, faccio le mie praticucce fino a che alle 9 il nano piccolo non si affaccia sonnacchioso...

dopodichè emerge la casalinga... letti, riassetto, (butto un'occhio a internet qua e là)preparo una torta per salvare della ricotta comprata in eccesso e che nessuno mangia (così me la mangio tutta io ma addizionata di olio, zucchero, uvette, uova... O_O)...
vesto nano piccolo e vado a far la spesa, dopo aver stilato precisa nota-spesa altrimenti torno con 100 cose ma non con quello che mi serve......
anche qui dopo un'incessante verifica e combattimento con nano-piccolo che inserisce a suo piacimento ogni genere di cibaria ( e non) nel carrello... arrivo alla cassa spossata e alleggerita di soldini (perchè entri per 1 cosa o per 10 ma alla fine meno di 40 euro io non riesco mai a spendere...) ah oggi poi c'era la novità... se spendevi più di 30 euro col modesto contributo di soli 2 euro potevi scegliere tra svariate forme di pirofile antiaderenti da forno... ed ecco che alle due abnormi buste per la spesa aggiungo anche una teglia da pizza antiaderente...
torno a  casa preparo pranzo, arrosto per stasera, sugo per domani... mangio, faccio i piatti...
mi spaparanzo al pc giusto per curiosare quà e là...
ma no alt devo stirare "le camicie sono QUASI finite" mi ha detto serafico il papy stamattina... via stiriamone un pò altrimenti andrà in polo a lavoro che sotto la divisa potrebbe pure intonare ma forse creerebbe confusione a livello subliminale nel gruppo...

alle 15e20 ci prepariamo, nano-piccolo ed io per recuperare nanogrande che esce da scuola alle 16e30, certo che avere la scuola a mezz'ora di macchina di distanza è un pò uno stress, ma piccolI, ne va della loro crescita un sacrificio che si può fare, ma che nel traffico destabilizza...

alle16e10 mi chiama un cliente, problema urge soluzione, allora mi ritrasformo nell'architetto che ho abbandonato alle 9 del mattino e  dico al papy di recuperare nano-grande a scuola e con nanopiccolo mi dirigo dal cliente, verifico la quisquilia e alle 17 mi incontro con nanogrande e papy per andare dall'omeopata che deve visitare i bimbi... alle 17e45 usciamo dal medico, raggiungiamo con una passeggiatina l'auto e di nuovo 40 minuti di traffico simpaticissimo con 150 moto-scooter al secondo che ti sorpassano a  destra, sinistra, e non sai più dove girarti e poi gli autobus che non so come nè perchè hanno delle precedenze improbabili e improponibili...

ore 19e30 cena naNogrande schifa il cibo nel piatto, nanopiccolo segue a ruota, poi con la pazienza tipica del papy riescono a mangiare ciò che passa il convento (anche perchè mammà quello fa  e quello c'è... non è che cucino altro)
alle 20.00 saluto ai nonni vicini...
alle 21 devono essere a nanna ma stasera ogni scusa era buona per evitare il lettuccio, comunque dopo circa 55  "mamma" finalmente sono andati a dormire...
e io faccio un giro qui,
poi ripasso due cose di lavoro per domani e  mi sa che vado a nanna...
perchè alla fine mi prende questo desiderio spasmodico di andare nel lettuccio caldo che stamattina ho abbandonato tristemente... perchè ho sonno...


BUONANOTTE!!!

giovedì 19 gennaio 2012

il mio blog a impatto zero

Ho letto di questa bella inizativa sul blog di  singlemamma,
e voglio partecipare anche io:
altre informazioni le trovate qui: pianta un albero,
sarà una gocciolina nel mare, ma meglio che niente? Chi mi segue?

DoveConviene è lo sponsor dell'iniziativa,
è da sempre molto attento all'utilizzo consapevole della carta e alla tutela del nostro patrimonio boschivo. Grazie alla sua attività tutti i volantini pubblicitari delle principali catene commerciali di elettronica, sport, ipermercati come (Decathlon, Unieuro, Lidl solo per citarne alcune) vengono digitalizzati e resi disponibili online, in maniera gratuita e consultabili sia su pc che su smartphones iPhone e Android, attraverso una comoda applicazione.vuole scoraggiare l'abuso di carta per fini pubblicitari e contribuisce a rendere più pulita la città. Per l'utente la comodità di poter accedere a tutte le offerte in qualunque momento, di poter rintracciare il punto vendita più vicino attraverso una pratica mappa e di poter conoscere rapidamente tutti gli orari di apertura, comprese le aperture domenicali.
Per chi vuole approfondire nel dettaglio sull'iniziativa vi invito a visitare http://www.iplantatree.org/project/7

mercoledì 18 gennaio 2012

riflessioni...

In questi giorni la MIA Italia,
ha subito un'altro tracollo...
beh c'è già la crisi che ci sta schiacciando,
c'è la politica con le sue prese in giro,
c'è il lavoro che, quando c'è, non è meritocratico ma fatto di raccomandazioni e raccomandati,
c'è il mondo che ci guarda e ride e pensa di noi le peggiori cose, fannulloni, ignoranti, buoni solo a mangiare pizza e spaghetti e a far fesso il prossimo,
e c'è un capitano di una delle navi italiane più belle, più grandi,
un NOSTRO vanto,
un NOSTRO simbolo,
che per ragioni oscure ai più, purtroppo, riesce a farci vedere ancora una volta per quello che siamo... vigliacchi, falsi, bugiardi...
io NON CI STO perchè l'Italia è fatta di gente perbene, di gente onesta, di lavoratori che si rimboccano le maniche e lavorano, lavorano, lavorano per portare a casa la pagnotta,
è fatta di volontari che ci sono sempre, sia che serva spalar fango dopo un'alluvione,
sia che serva toglier pietre per cercar di salvar vite inghiottite da terremoti,
c'è nel donare un paio di scarpe ad un passeggero che sbarca allucinato in un porto piccolissimo dopo aver abbandonato la nave perchè un CHI ignoto ha creato un disastro tale che non si sa più dove girarsi...
l'ITALIA è un paese stupendo che è lasciato alla deriva, come lo Schettino di turno ha lasciato una splendida nave in balia delle conseguenze dei suoi errori...
ma noi ci siamo e dobbiamo far meglio,
per noi, per i nostri figli per il nostro paese...
dovremmo appendere il nostro tricolore alla finestra e dire che siamo orgogliosi di essere italiani e tirar fuori il meglio di noi stessi,
dalle piccole alle grandi cose,
essere onesti con sè stessi per primi e poi con gli altri,
essere veri, essere sinceri...
ma anche nelle piccole cose...
non dire sempre ma tanto non è colpa mia oppure qualcuno sistemerà tutto...
riscopriamo i valori veri...
non le auto di lusso, le maglie firmate i cellulari di ultima generazione,
ma saper dire ti voglio bene, saper sorridere, saper aspettare, saper cogliere l'attimo...
saper cambiare le cose...
dai piccoli gesti...

io credo che ce la possiamo fare...

e... "io speriamo che me la cavo"

lunedì 16 gennaio 2012

matrimonio lontano...

una splendida lei raggiante e solare,
un lui emozionato...
l'amica X si è sposata,

ma noi abbiamo solo le foto da guardare attraverso un social network, perchè siamo lontani...

c'è il bouquet di rose bianche come nella tradizione,
c'è un delizioso abito grigio, con cappottino color crema,
c'è lo sposo sportivo ma elegante...
c'è la torta colorata,
ci sono i parenti emozionati...

c'è tutto...
c'è l'amore,


è un matrimonio che mi ha fatto versare un lacrima di commozione perchè è il matrimonio,
nel suo senso più vero,
due cuori che si promettono amore e suggellano la loro unione...

è il matrimonio dell'amica X,
più amica della mia metà a dir la verità...

ma per quel poco che ho potuto consocerla io...
lei è così, molto semplice, molto bella, molto seria sul lavoro...
determinata e spontanea allo stesso tempo...

auguri per questa vita insieme che cominciate adesso...
auguri...

martedì 10 gennaio 2012

lunedì 2 gennaio 2012

accanto al camino...


Che bello potersi accoccolare vicino al camino leggendo un buon libro...
cogliere l'occasione per ripensare al 2011 e fare buoni propositi per il 2012 appena affacciato alla finestra...
ma forse...
meglio pensare poco e godersi la lettura del libro che mi è stato suggerito da una carissima amica "lontanissima" in km da casa mia ma vicina nel "cuore"...
una cioccolata calda completa l'idilliaco quadretto con cui
Vi faccio davvero cari auguri di Buon Anno,
anche se forse sono superflui, sono inutili... in questo periodo difficile,
con prospettive piuttosto oscure...
ma forse pensare un pò serve a farci riscoprire i piccoli piaceri della vita,
le piccole cose che ci danno serenità...
l'importante per migliorare potrebbe essere...
imparare a:
non lamentarsi ma agire,
non seguire la "massa" ma ragionare con la propria testa,
crescere,
"a guardare il mondo con gli occhi dei bambini" che vedono ogni cosa meravigliosa e magica...
credere alle fiabe,
credere ai sogni...


Vi lascio una frase di Mahatma Gandhi, che mi ha ricordato l'amica del libro, di cui si dovrebbe far tesoro:
"sii il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo"...