shabby...

Lo stile shabby indica un mobile o un oggetto usato, recuperato e lasciato della tonalità legno oppure dipinto con tinte chiare, lasciando i segni del tempo passato...
predilige nelle sue ambientazioni tinte chiare... bianchi, crema...
ed è accogliente, vissuto, romantico...

mercoledì 31 agosto 2011

frasi celebri_2

"Il cuore di una donna è sfuggente come una goccia d'acqua su una foglia di loto." (Proverbio cinese)

La forza delle donne deriva da qualcosa che la psicologia non può spiegare. Gli uomini possono essere analizzati, le donne... solo adorate. (Oscar Wilde)

"Nel tuo esserci l'incanto dell'essere,
... la vita, tua storia,
segnata dal desiderio d'essere semplicemente donna!
Nel tuo corpo porti, come nessun altro, il segreto della vita!
Nella tua storia la macchia dell'indifferenza,
della discriminazione, dell'oppressione…
In te l'amore più bello, la bellezza più trasparente,
l'affetto più puro che mi fa uomo!
(Eliomar Ribeiro de Souza)


E' svegliandosi che si realizzano i sogni. R.Benigni

Non perdere tempo a discutere con gli sciocchi e i chiaccheroni: la parola ce l’hanno tutti, il buon senso solo pochi. (Catone)

Il vero amore non è né fisico né romantico.
Il vero amore è l'accettazione di tutto ciò che è,
è stato, sarà e non sarà.
(Kahlil Gibran)


Il nostro errore più grande è quello di cercare negli altri le qualità
che non hanno, trascurando di esaltare quelle qualità che invece
realmente possiedono.
(Marguerite Yourcenar)


Ci sono poche certezze nella vita. La prima è che a Pasquetta piove. Poi, che se hai solo un weekend per andare al mare avrai certamente il ciclo, che dove c'è un vigile c'è un ingorgo, e che a Sanremo, crollasse il mondo, ci saranno sempre due vallette: la bionda e la mora. (L. Littizzetto)

Non esiste nulla che sia un problema senza un dono tra le mani,
tu cerchi problemi perchè hai bisogno di doni ...(
Richard Bach)


"Ciò che è fuori è anche dentro; e ciò che non è dentro non è da nessuna parte"."Per questo viaggiare non serve. Se uno non ha niente dentro, non troverà mai niente fuori. È inutile andare a cercare nel mondo quel che non si riesce a trovare dentro di sé". TIZIANO TERZAN

Non si deve mai dire a un bambino che i sogni sono sciocchezze:sarebbe una tragedia se lo credesse."(Paulo Coelho)

"Certe madri hanno bisogno di figli pestiferi, altrimenti la loro bontà di madri non può manifestarsi." Nietzsche

"Un pessimista vede la difficoltà in ogni nuova opportunità, l'ottimista vede opportunità in ogni difficoltà." W. Churchill


A dar risposte sono capaci tutti, ma a porre le vere domande ci vuole un genio. [ Oscar Wilde ]

La vita è il fiore per il quale l'amore è il miele. [ Victor Hugo ]

C'è sempre la possibilità di vivere in modo diverso. È la paura del giudizio degli altri che impedisce di decidere con la
propria testa.
(Sergio Bambarén)


Esistono solo 2 tipi di persone realmente affascinanti: quelle che sanno proprio tutto e quelle che non sanno proprio niente... - Oscar Wilde

"C'è chi aspetta la pioggia per non piangere da solo" F. De Andrè
l'arte della vita sta nell'imparare a soffrire e nell'imparare a sorridere. H.HESSE
Non guardare indietro: potresti ricordare qualcosa di bello che non tornerà più. Non guardare avanti: potresti immaginare qualcosa di bello che non arriverà mai. Chiudi gli occhi e riaprili solo quando avrai il coraggio di guardare indietro senza piangere e guardare avanti sorridendo. (Anonimo)

giusto per non smentirmi come architetto:
"Amate l’architettura perché siete italiani,
o perché siete in Italia.
L’Italia l’han fatta metà Iddio e metà gli Architetti.
Iddio ha fatto pianure, colli, acque e cieli.
Ma i profili di cupole facciate cuspidi e torri e case, di quei colli e di quei piani, contro quei cieli, le case sulle rive che fanno leggiadre le acqu...e dei laghi e de fiumi e dei golfi in scenari famosi
son cose create dagli Architetti.
A Venezia poi, Dio ha fatto solo acque e cielo, e senza intenzioni, e gli Architetti han fatto tutto”
(Gio Ponti, Amate l’Architettura, 1957)"


giovedì 25 agosto 2011

La ristrutturazione della casa dei signori G



Eccomi con alcune foto della ristrutturazione della casa dei Signori G., un bellissimo lavoro e un ottimo risultato vista anche la grande attenzione, eleganze e cura dei particolari che contraddistingue i proprietari. Solo un assaggio di qualche foto... quelle ufficiali arriveranno a ultimazione lavori e col completamento anche degli accessori...


















a seguire aggiungerò altre foto...
eccone ancora qualcuna


                                                                                        






una gran soddisfazione per il risultato ottenuto!

martedì 23 agosto 2011

Un regalo da Tiffany di Melissa Hill

Un romanzo che scorre benissimo, una scrittura accattivante, per niente scontata che ti fa letteralmente "divorare" il libro...
è la storia di due uomini che comprano, la vigilia di Natale, un regalo per le loro ripettive fidanzate da Tiffany sulla Fifth Avenue a New York......
uno compra un regalo dell'ultimo minuto, quasi banale souvenir, da un centinaio di dollari, mentre l'altro compra un brillante da due carati del valore di 20.000 dollari...
per uno scherzo del destino le fidanzate si troveranno tra le mani i regali sbagliati... allora il proprietario del brillante dovrà cercare di recuperarlo anche se non sarà per nulla facile...
l'epilogo è davvero inaspettato...
un romanzo molto piacevole...!!!!

giovedì 18 agosto 2011

Castello di Fenis

pietre che creano architettura...
elementi che hanno visto secoli di storia... 
questo è sempre stato un castello-residenza, 
all'interno, dov'è vietato fotografare, non ci sono più gli arredi ma rimangono gli splendidi affreschi tra i quali spicca San Giorgio che uccide il drago... 
all'esterno è un castello dove regna incontrastata la pietra con solo un piccolo balcone in legno... 
la visita è solo guidata ogni 15 minuti in estate, e in mezz'ora viene spiegata, con accuratezza, la storia del maniero.
Merita una visita passando per la Valleè!







per approfondimenti: http://www.regione.vda.it/turismo/scopri/cultura/castelli/fenis_i.asp

mercoledì 17 agosto 2011

Genova

Il luogo delle vacanze è un pò magico già quando stai pochi giorni... già ti pensi a vivere lì per sempre, cercarci un lavoro... perchè di solito i luoghi di villeggiatura quando ci vai in vacanza sono sempre belli, affascinanti, sereni... poi credo che ovunque quando c'è lavoro, scuola, vivere quotidiano non sia mai rose e fiori...
io sono un'affezionata turista della Valleè... da tutta la vita direi, e per quanto qualche volta, anzi tutte le volte che ci vado, mi sia balenata in testa l'idea di trasferirmici, immancabilmente poi torno al mio mare...
certo là la vita è più a misura d'uomo, hanno delle villette romanticissime con arredi coccolosi e caldi, focolari avvolgenti, panorami stupendi ma... come posso rinunciare a  guardare il mare, infinito e libero davanti a me?
Il mare con i suoi tramonti, con le sue sfumature, con i suoi misteri e le sue possibilità. le sue temperature, perchè il clima di qui ce lo invidiano in molti e lo dimostrano le ore di coda che si fanno ogni week-end i turisti sulle autostrade liguri...
poi c'è la mia Genova... abbarbicata sui monti che la circondano, con le sue strade strette, coi suoi vicoli tortuosi, con i suoi palazzi dipinti, con le Chiese a righe, con le immense navi da crociera che modificano lo skyline cittadino, con i forti che la proteggono, con i fiori che arricchiscono i balconi...

 con la sua Lanterna

 

Lanterna de Zena
l’è faeta a trei canti

Maria co-i guanti
lasciaela passà!

A tr’oue de neutte
e tutti l’han vista

a fava a fiorista
vestia da mainà.

Cattaeghe ‘na roba
cattaeghe un merletto

cerchaeghe un ometto
pe fala ballà!


venerdì 5 agosto 2011

Orhan Pamuk - IL MUSEO DELL'INNOCENZA

Dallo scrittore premio nobel del 2006, una struggente storia d'amore, arrivata direi all'ossessione, nella Istanbul degli anni '70.
Storia narrata in prima persona dal protagonista per mano dello scrittore...
Lui, promesso sposo di una giovane donna molto bella già compromessa per essersi donata a lui prima del matrimonio, si innamora pedutamente di una lontana parente, giovane commessa e con lei instaura una travolgente storia d'amore, fatta di sesso e di incontri clandestini.
Dopo aver festeggiato il fidanzamento con la sua vera promessa sposa, il suo amore si trasformerà in una vera malattia, quasi un'ossesione per corteggiare la sua amante...
a questo punto la storia prende una piega molto strana... il suo lavoro compromesso, la sua promessa di matrimonio che subisce gravi danni,
anni di visite a casa di questa ragazza con una "scusa" di fondo fino ad un epilogo per nulla scontato...
una storia d'amore che viene narrata attraverso piccoli elementi che lui raccoglie e che espone in un "suo" museo della memoria... con precisione di dettagli sulla Istanbul degli anni '70 con le sue prime occidentalizzazioni in un paese radicale e piuttosto fondamentalista.
Sarebbe da rileggere... non credo di averlo colto appieno...

mercoledì 3 agosto 2011

montagna, temporale e ospitalità...



Oggi, carica di un insensato ottimismo, visto uno spiraglio di sole, mi sono avventurata con i miei bimbi , un’amica e i suoi bimbi, di cui uno lattante e passeggino-munito, al parco giochi distante circa un km. da casa… ebbene, siamo arrivati su dopo un’impervia salita, non per niente la montagna viene chiamata appunto “montagna” i bimbi hanno giocato forse 10 minuti dopodiché il cielo è diventato di un color grigio-nero spaventoso…
Una gocciolina, due tre, tic… tic tic tic….tac tac taccc….
Decidiamo di tornare a casa… poi, sensatamente, non so come, ci fermiamo sotto un balcone… nel giro di pochi secondi, lampi, tuoni, fulmini e saette… un temporale in piena regola, a 1700 mt. di quota, in mezzo a  un prato sotto il balcone di una casetta… 4 bimbi bagnati come pulcini e due mamme…
Mossi a  compassione i signori X e Y ci offrono ospitalità, prima timorose di disturbare, di sporcare, di far confusione decliniamo l’invito…
Poi, appena un po’ spaventate dall’evento atmosferico che ci circondava, abbiamo deciso di accettare…
Nel giro di 5 minuti è venuto vento, grandine, diluvio universale…
Ma noi eravamo accocolati nella calda casetta di X e Y che ci offrivano biscottini e torta fatta in casa,
non ringrazieremo mai abbastanza X e Y per la loro cortesia e gentilezza,
in questo strano mondo dove momenti di egoismo e poco rispetto verso il prossimo sono sotto gli occhi di tutti quotidianamente…
si possono contare anche  momenti di grande generosità da parte di sconosciuti che nel mezzo del più brutto temporale di quest’estate hanno portato un raggio di sole!!!!