shabby...

Lo stile shabby indica un mobile o un oggetto usato, recuperato e lasciato della tonalità legno oppure dipinto con tinte chiare, lasciando i segni del tempo passato...
predilige nelle sue ambientazioni tinte chiare... bianchi, crema...
ed è accogliente, vissuto, romantico...

mercoledì 27 luglio 2011

mercatini delle località di vacanza...

domenica gironzolavamo per il mercatino di una cittadina turistica delle Alpi occidentali...
è bellissimo girovagare per bancarelle... ed è bellissima la varietà e l'originalità degli oggetti che ci si possono trovare:
-lavori di decoupage che prevedono la rivisitazione di oggetti d'uso comune con carte e colori improbabili... nello specifico telefoni della sip vecchio modello, rifasciati con pagine di fumetti e altro ancora, ma specificatamente funzionanti!!!
-lavori a maglia o all'uncinetto che comprendono scialli, sciarpe, calze di lana e pantofole... in colori sgargianti e strani ma che sapienti mani riescono a  tasformare in capi che sembrano avere il sapore d'altri tempi...
-collane di ogni sorta con perline, conchiglie, addirittura noccioli o gusci di frutta, che sono a dir poco meravigliose ma quando decifri l'oggetto, ad esempio un nocciolo di ciliegia, un pò di magia passa...
-banchetti con libri usati... che però sono davvero logori e usurati dai titoli improbabili che forse a qualche collezionista di rarità potrebbero in effetti interessare...
-formaggi, dolci, salumi, mieli... di tutto un pò di culinario....

ma poi arrivano i "pezziforti"...
le bancarelle degli oggetti d'arredo... lì ci sono cose stupende...
-antine di vecchi armadi a muro che sarebbero stupende nelle nicchie di qualche casale, agriturismo, cascinale...
-cassapanche in legno che sembrano uscite ieri dalle malghe e hanno ancora quell'odor di fuliggine e formaggio...
-vecchi attrezzi, lampade da miniera, chiavi e chiaviselli arrugginiti ma stupendi nelle forme...
-tavoli di legno grezzo, mangiati dalle tarme ma con un fascino incredibile...
-inferriate con ancora il telaio in  legno...
-comodini e comò, sedie...

una piccola meraviglia degli occhi...
peccato non aver avuto la macchina fotografica...
se ripasserò dal mercatino, che si ripete uguale in diversi momenti dell'estate e tutti gli anni...  provvederò a fotografare qualcosa... ;-)

1 commento:

  1. E' vero, i mercatini hanno un fascino molto particolare.
    Mi hai fatto tornare in mente quella domenica in cui io e Luca ci siamo alzati alle sei del mattino (cosa insolita per me che facevo tarsi il sabato sera) per andare a vedere il mercatino delle pulci... oppure una volta eravamo in vacanza e siamo rimasti affascinati da un'asta dove vendevano pezzi d'antiquariato... eravamo (noi e i nostri amici) solo un gruppetto di studenti universitari squattrinati e abbiamo lasciato gli occhi su un vecchio grammofono ancora funzionante...

    RispondiElimina