shabby...

Lo stile shabby indica un mobile o un oggetto usato, recuperato e lasciato della tonalità legno oppure dipinto con tinte chiare, lasciando i segni del tempo passato...
predilige nelle sue ambientazioni tinte chiare... bianchi, crema...
ed è accogliente, vissuto, romantico...

mercoledì 9 marzo 2011

Riflessioni...

Eccomi di nuovo a riflettere...
ieri alla radio ho sentito l'intervista ad un sindaco di una nota città italiana, senza scendere sul particolare se sia di destra o di sinistra, ha parlato veramente in maniera obbiettiva sulla questione italiana...
Guardando la televisione o leggendo i giornali ecco come traspare l'Italia...
non c'è più un dialogo politico serio,  tutto è incentrato e trasposto su un pro-xx o un contro-xx... non sappiamo leggere oltre l'apparenza, non andiamo a fondo delle questioni e siamo pre-impostati a priori.
Non sappiamo i grandi meccanismi che ci inducono a  pensare questo o quello ma, consapevolmente diamo credito o no.
Io penso che l'autonomia di pensiero sia una grandissima fortuna che abbiamo ma che non sempre siamo capaci di mettere in pratica.
Ascoltando i discorsi tra la gente, non solo alla televisone, ma sui bus, nei negozi, nei grandi network... sembra che ogni italiano creda di aver dentro la verità assoluta, la conoscenza assoluta, non c'è umiltà nelle dichiarazioni e  nei gesti.
A parole tutti pieni di buone intenzioni e falsi moralismi,  ma nei fatti tutti sono sempre pronti a giudicare e a condannare, sempre carichi di promesse e consigli a parole ma quasi mai nei fatti...
Ora, per capirci, non tutti sono così e ci sono tantissime persone che vivono la loro quotidianità in maniera stupenda, aiutando il prossimo, dedicando la loro stessa vita agli altri, sempre pronti a salutare col sorriso, sempre attenti alle necessità altrui... moltissimi volontari lottano ogni giorno con burocrati incompetenti e con realtà difficilissime senza ricevere nulla in cambio... motlissimi italiani ogni giorno si rimboccano le maniche e vanno avanti senza certezze e senza sicurezze...
ma quanti invece sono solo spettatori gratuiti e perlopiù fautori di malumori generalizzati?

Nessun commento:

Posta un commento