shabby...

Lo stile shabby indica un mobile o un oggetto usato, recuperato e lasciato della tonalità legno oppure dipinto con tinte chiare, lasciando i segni del tempo passato...
predilige nelle sue ambientazioni tinte chiare... bianchi, crema...
ed è accogliente, vissuto, romantico...

mercoledì 23 marzo 2011

frasi celebri

‎"Ma in qualche modo so che solo quando è abbastanza buio puoi vedere le stelle" MARTIN LUTHER KING JR.

lunedì 21 marzo 2011

Primavera...

Oggi finalmente entriamo nella stagione della primavera...
il sole sarebbe d'obbligo ed effettivamente oggi è una bella giornata di sole...
nei prati ci sono le prime violette, le margheritine... la natura si risveglia...
scrivo un acrostico che ha studiato a scuola il mio bimbo...
Primule, tulipani e  rose,
Rami pieni di mimose,
I fiori stanno sbocciando,
Mentre la primavera sta arrivando,
A marzo in questo mese.
Viva, viva il sole e le sorprese,
E le farfalle volando in cielo,
Restano stupite guardando il melo,
Arriva, arriva a primavera
e se c'è una nuvola non sembra vera.

venerdì 11 marzo 2011

La famiglia della pubblicità a colazione...

E' bello come alla televisione, negli spot, nelle fiction... sono tutti belli, felici, sereni, tutte le tavole apparecchiate per la colazione con ogni ben di Dio, tutti vestiti truccati, sorridenti... pronti con una "carica" enorme alla giornata...
ma a che ora si alzano??????

Mi piacciono tantissimo le tavole apparecchiate... ma quanti italiani si alzano la mattina e apparecchiano la tavola stile albergo, con tovaglie di lino bianco, posate, teire, lattiere, briosche, marmellate...?Alla fine solo che sparecchiare e ripulire quanto tempo occupa... avranno camerieri e domestiche...

Siamo nel bel Paese,
dove la metà delle persone esce e fa colazione al bar...
l'altra metà fa colazione a casa...e a parte i "cultori" della colazione... la maggior parte, si alza, mette su la moka, scalda il latte, prende o la torta fatta da mani amorevoli il giorno prima o, molto meno romanticamente, prende il pacco dei biscotti o delle fette biscottate dalla dispensa... prende il barattolo della marmellata, se la mangia, e direttamente da lì si serve... certo non mette nel piattino di ceramica bianca...
Il latte (spesso scaldato al microonde) finisce nella tazza, senza piattino ;-), direttamente (senza lattiera) e la zuccheriera è il barattolo dello zucchero che serve per tutto ;-), poi si prende la merendina, oppure si prendono i biscotti e via, finito tazza, cucchiaino nella lavastoviglie, si raccolgono le briciole dal tavolo e in totale dopo 5/8 minuti... viaaaaaa... di corsa che è tutto cronometrato...
che belle favole alla tv....

giovedì 10 marzo 2011

poesia...

Giacomo Leopardi

L'infinito

Sempre caro mi fu quest'ermo colle,
E questa siepe, che da tanta parte
Dell'ultimo orizzonte il guardo esclude.
Ma sedendo e mirando, interminati
Spazi di là da quella, e sovrumani
Silenzi, e profondissima quiete
Io nel pensier mi fingo; ove per poco
Il cor non si spaura. E come il vento
Odo stormir tra queste piante, io quello
Infinito silenzio a questa voce
Vo comparando: e mi sovvien l'eterno,
E le morte stagioni, e la presente
E viva, e il suon di lei. Così tra questa
Immensità s'annega il pensier mio:
E il naufragar m'è dolce in questo mare.

mercoledì 9 marzo 2011

Riflessioni...

Eccomi di nuovo a riflettere...
ieri alla radio ho sentito l'intervista ad un sindaco di una nota città italiana, senza scendere sul particolare se sia di destra o di sinistra, ha parlato veramente in maniera obbiettiva sulla questione italiana...
Guardando la televisione o leggendo i giornali ecco come traspare l'Italia...
non c'è più un dialogo politico serio,  tutto è incentrato e trasposto su un pro-xx o un contro-xx... non sappiamo leggere oltre l'apparenza, non andiamo a fondo delle questioni e siamo pre-impostati a priori.
Non sappiamo i grandi meccanismi che ci inducono a  pensare questo o quello ma, consapevolmente diamo credito o no.
Io penso che l'autonomia di pensiero sia una grandissima fortuna che abbiamo ma che non sempre siamo capaci di mettere in pratica.
Ascoltando i discorsi tra la gente, non solo alla televisone, ma sui bus, nei negozi, nei grandi network... sembra che ogni italiano creda di aver dentro la verità assoluta, la conoscenza assoluta, non c'è umiltà nelle dichiarazioni e  nei gesti.
A parole tutti pieni di buone intenzioni e falsi moralismi,  ma nei fatti tutti sono sempre pronti a giudicare e a condannare, sempre carichi di promesse e consigli a parole ma quasi mai nei fatti...
Ora, per capirci, non tutti sono così e ci sono tantissime persone che vivono la loro quotidianità in maniera stupenda, aiutando il prossimo, dedicando la loro stessa vita agli altri, sempre pronti a salutare col sorriso, sempre attenti alle necessità altrui... moltissimi volontari lottano ogni giorno con burocrati incompetenti e con realtà difficilissime senza ricevere nulla in cambio... motlissimi italiani ogni giorno si rimboccano le maniche e vanno avanti senza certezze e senza sicurezze...
ma quanti invece sono solo spettatori gratuiti e perlopiù fautori di malumori generalizzati?

lunedì 7 marzo 2011

Carnevale...

ecco il periodo che fa contenti i bambini... e a volte anche i grandi...
il momento in cui da piccina puoi liberare la fantasia....
puoi vestirti dal tuo personaggio preferito...
puoi per qualche ora essere magicamente un'altra...
e poi ricordo che la mia mamma ogni carnevale roganizzava una festa a casa con le mie amiche, e faceva le chiacchiere e la crostata, e addobbava la mia cameretta con tutti gli striscioni colorati e potevamo lanciare le stelle filanti (non i coriandoli ;-) )
era un periodo bello, da piccola, poi la magia del carnevale s'è persa, fino a quando non sono diventata mamma  e porto i miei bambini soddisfatti, coi loro costumi colorati, in giro per la città a lanciare coriandoli (perchè carnevale senza coriandoli è come Natale senza Babbo Natale!)